Come supportare il tuo cane affetto da Leishmania attraverso la nutrizione

Come supportare il tuo cane affetto da Leishmania attraverso la nutrizione

La Leishmania è una malattia che può manifestarsi in diverse forme, dalle più gravi alle asintomatiche, a seconda del sistema immunitario del cane: pertanto, è evidente come l’alimentazione possa svolgere un ruolo fondamentale nel supporto del suo benessere.

È importante sottolineare che ogni valutazione deve essere fatta caso per caso, ma ci sono alcuni punti chiave da considerare riguardo alla nutrizione e alla nutraceutica per un cane affetto da Leishmania.

La riduzione proteica non è necessaria, a meno che non vi siano indicazioni specifiche: le proteine ad alto valore biologico sono fondamentali per sostenere il sistema immunitario del cane.

Non possiamo permettere che venga compromesso il sistema immunitario

Alcuni fattori da valutare per determinare la quantità di proteine necessarie includono la presenza di proteinuria (la quantità di proteine perse con le urine), l’uso di allopurinolo e la presenza di calcoli associati, nonché lo stato generale del soggetto.

Se il cane mostra una diminuzione della massa muscolare, è preferibile evitare una riduzione delle proteine nella sua dieta.

Gli antiossidanti sono di fondamentale importanza, soprattutto quando la patologia colpisce la pelle, ma sono importanti in tutti i casi: solitamente, preferisco la vitamina E come antiossidante, ma possono essere presi in considerazione anche altri come l’N-Acetil-Cisteina.

Lo zinco è stato oggetto di alcuni studi che hanno dimostrato la sua attività leishmanicida: inoltre, sembra favorire l’immunità cellulo-mediata, che è importante per il supporto dei cani affetti da Leishmania.

Gli omega-3, in particolare l’EPA, sono sempre utili, ma diventano fondamentali se la patologia colpisce i reni, poiché possono contribuire a preservarne la funzionalità.

I nucleotidi hanno dimostrato, attraverso recenti studi, di offrire un miglioramento clinico significativo, grazie alla loro azione sul sistema immunitario.

La micoterapia, che consiste nell’utilizzo di funghi medicinali (Reishi e Agaricus), è un alleato straordinario nella rimodulazione del sistema immunitario dei cani affetti da Leishmania.

Personalmente, trovo i funghi medicinali fenomenali per affrontare questa condizione.

In conclusione, la nutrizione gioca un ruolo cruciale nel supporto dei cani affetti da Leishmania. Tuttavia, è sempre consigliabile consultare un nutrizionista per ottenere indicazioni specifiche e personalizzate per il tuo amico a quattro zampe.

Per approfondimenti sulla Leishmaniosi canina: https://www.mylabrador.it/salute-labrador/leishmaniosi-cane-cure/